alfio perino

Il Sistema di Gestione per la Salute e la Sicurezza sui Luoghi di Lavoro (SGSL) è un sistema organizzativo
aziendale finalizzato a garantire il raggiungimento degli obiettivi di salute e sicurezza cercando, attraverso
la strutturazione e la gestione, di massimizzare i benefici minimizzando al contempo i costi.

L’adozione di tale Sistema, integrato nell’ambito del Modello Organizzativo Aziendale, consente di avere
efficacia esimente della responsabilità amministrativa delle società in materia di salute e sicurezza sui
luoghi di lavoro (con riferimento all’art. 30 del d.lgs. 81/08 e al d.lgs. 231/01).

Il Sistema di Gestione Ambientale rappresenta un valido strumento per migliorare la gestione ambientale
all’interno di un’organizzazione oltre che costituire un aiuto efficace per tenere sotto controllo le
prestazioni ambientali delle proprie attività e per garantire il rispetto della normativa cogente applicabile.
Inoltre, con riferimento al d. lgs. 121/2011 che estende anche ad alcuni reati di tipo ambientale la
responsabilità amministrativa degli enti e delle società rif. d. lgs. 231/01, è considerato anche un valido
strumento per la prevenzione dei reati ambientali.
La UNI EN ISO 14001 è una norma internazionale, a carattere volontario, che permette ad
un’organizzazione di identificare gli aspetti ambientali delle proprie attività, prodotti, servizi che
hanno impatti significativi sull’ambiente, in modo da gestirli tenendo conto delle prescrizioni legali e
secondo gli obiettivi individuati nella politica ambientale.

L’Audit è una ispezione documentata che ha come scopo quello di verificare che le attività svolte dall’Azienda siamo conformi a quanto dichiarato dalla stessa nei documenti Aziendali e alla norma presa come riferimento.
Pertanto l’Audit è una verifica documentata della conformità di un servizio, un processo o dell’intera organizzazione a requisiti definiti.

La conformità viene dimostrata attraverso evidenze oggettive raccolte da colloqui con il personale, analisi di documenti, osservazione nel corso dello svolgimento di attività.
Nel caso dei Sistemi di Gestione Aziendale, l’audit è la verifica che le attività svolte dall’Azienda sono conformi a quanto dichiarato dalla stessa nei documenti Aziendali e alla norma presa come riferimento, oltre che verificare l’efficienza delle attività e/o il raggiungimento degli obiettivi dichiarati.

Il Decreto Legislativo 231/2001 istituisce la responsabilità amministrativa delle imprese per reati posti in
essere da amministratori, dirigenti e/o dipendenti nell’interesse o a vantaggio delle imprese stesse, con
sanzioni pecuniarie, sanzioni interdittive, confisca e pubblicazione della sentenza.


Il Decreto 231/01 contempla tuttavia una forma di “esonero” dalla responsabilità per le imprese, se queste
dimostrano di aver adottato ed efficacemente attuato un “Modello di Organizzazione, gestione e
controllo”
idoneo a prevenire la realizzazione degli illeciti penali considerati.


Seppure la legge non preveda l’adozione del Modello Organizzativo come obbligatorio, l’adozione dello
stesso garantisce una forma di esonero dalla responsabilità amministrativa delle imprese
per gli illeciti
realizzati da amministratori, dirigenti e dipendenti.

Cosa vuol dire realizzare un Modello Organizzativo? Vuol dire individuare i reati presupposto applicabili in
Azienda e sulla base di questi mappare le aree di rischio definendo le responsabilità, le procedure e i
protocolli di riferimento per gestire correttamente le attività e tenere sotto controllo le aree maggiormente
esposte a rischio di commissione dei reati presupposto individuati.

Essendo i Sistemi di Gestione degli strumenti per ottimizzare la gestione interna Aziendale, devono essere calati sulla realtà Aziendale in modo da permettere il più possibile di essere seguiti ed attuati.

Cosa vuol dire in pratica realizzare un Sistema Gestione Aziendale – vuol dire andare a “mappare” e “cristallizzare” i processi e le attività che ogni azienda svolge. Ovvero condividere e all’occorrenza documentare quello che l’Azienda vuole fare. Per far questo occorre tenere conto anche del rispetto della norma che viene presa come riferimento, Garantendo che poi le attività dichiarate vengano svolte come indicato, dimostrando efficienza nel fornire i risultati attesi.

A seconda della norma presa come riferimento per la descrizione e condivisione delle attività possono essere realizzati diversi Sistemi di Gestione (Qualità, Sicurezza, Ambiente, Sicurezza Alimentare, etc).

Questi Sistemi di Gestione Aziendale, essendo riferiti all’organizzazione aziendale, possono essere anche integrati tra di loro.

I Sistemi di Gestione Aziendale possono essere finalizzati o meno al raggiungimento della certificazione rilasciata da un Ente di Certificazione.